Da Vedere:

Le antiche Ville della lucchesia

Le Ville Visitabili della lucchesia


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

La vicinanza al Centro Storico Cittadino costituì, nei secoli passati, un elemento preferenziale per l'insediamento di ville e seconde residenze da parte di numerose famiglie nobili di Lucca.
Da un primo censimento risultano presenti nel territorio della Circoscrizione (in gran numero nella zona collinare) n. 74 Ville storico - monumentali, le quali molto spesso sono corredate da ampi e pregevolissimi giardini che caratterizzano in modo rilevante il paesaggio collinare.


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

Il nostro territorio, infatti, assieme a quello collinare che si affaccia sulla intera piana di Lucca, fu interessato dal secolo XVI in poi dal proliferare di realizzazioni di Ville in campagna che si collegava al Palazzo di città per molte famiglie nobili lucchesi dell'epoca.
Tra i beni culturali ed ambientali queste hanno un ruolo particolarmente significativo per l'elevato valore storico, architettonico ed artistico che si deve opportunamente tutelare e valorizzare in un sistema integrato territoriale complessivo.


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

Le "Ville Monumentali Lucchesi" erano le ricche ed eleganti dimore di campagna dei mercanti lucchesi. Databili dal XV al XIX secolo, sono circa 300, la maggior   parte dislocate tra le colline lucchesi ai margini della cosiddetta "Piana di Lucca", versante Pistoiese, praticamente a ridosso dell'altopiano delle Pizzorne.


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

Nella costruzione di queste opere di borghesia urbana immerse tra olivi e vigneti, i lucchesi hanno modificato il loro paesaggio tenendo come considerazione primaria la bellezza. I visitatori si trovano a contatto con una pluralità di valori che spaziano tra architettura e paesaggio, agricoltura e attività tradizionali creando un'atmosfera contemplativa e intima. È consigliato organizzare la visita delle ville lucchesi secondo precisi percorsi in modo da addentrarsi nella tranquillità e eleganza di queste dimore suggestive.
Quelle cosiddette "Visitabili" sono soltanto 6 e di queste solo alcune sono visitabili anche all'interno come Villa Bernardini in Vicopelago di Lucca. Le stesse esibiscono il meglio del patrimonio artistico e culturale di Lucca con affreschi, statue, laghetti, parchi etc. unici nel loro genere  per eleganza e ricchezza di significati.


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

Ogni particolare presente nelle nobili dimore è stato pensato con cura e buon gusto dagli antichi proprietari e dagli architetti dell'epoca.
Alcune Ville hanno subito degli adattamenti ai vari periodi storici, conservando però uno stile artistico di grande   raffinatezza.
La maggior parte delle ville hanno presenti nei loro splendidi giardini vasche e grotte con   giochi d'acqua, limonaie e piante di rara e particolare bellezza.

SU AUTORIZZAZIONE DEI PROPRIETARI – SEGNALIAMO LE SEGUENTI VILLE VISITABILI:


Villa Bernardini – Vicopelago

Villa Bernardini rappresenta un esempio considerevole di architettura tardo rinascimentale con l'imponente dimora posta come blocco unico al centro dell'ampio parco. La residenza voluta da Bernardo Bernardini è stata ultima nel 1615 ed è sempre rimasta patrimonio di famiglia. Studiosi e appassionati si sono interessati in particolare allo stemma della famiglia Bernardini riportato con pitture e incisioni su molti mobili commissionati direttamente dalla famiglia e risalenti alle diverse epoche.


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

La Villa e il giardino sono visitabiii tutto l'anno, escluso il lunedì mattina
orario dal 1°aprile al 31 ottobre 9,30 - 12,00 e 15,00 - 19,30
dal 1° novembre al 31 marzo 10,00 - 12,00 e 14,30 - 17,30
Tel./Fax 0583 370327 - (+39) 328 8238199
E- mail: info@villabernardini.it
Web: www.villabernardini.it

Villa Oliva:


La costruzione di Villa Oliva, in precedenza Buonvisi, risale al 1500 per volere di Ludovico Buonvisi che commissionò l'architetto e sculure lucchese Matteo Civitali. Nel corso del tempo, la Villa ebbe diversi proprietari ed, infine, fu acquistata dalla famiglia Oliva che mise in atto rilevanti lavori di ristrutturazione. La residenza è costituita da due saloni sovrapposti nella parte centrale e da un suggestivo loggiato. con colonne in pietra di Matraia che si affaccia sul maestoso parco di 5 ettari. La bellezza del parco è accentuata dalle fontane, il cui funzionamento è legato alla ricchezza delle acque della zona.
 
Periodo d'apertura 15 marzo - 15 novembre
Orario: 9,30 - 18,00 (tutti i giorni)
Con prenotazione telefonica, la Villa è visitabile da gruppi durante tutto l'anno.
Tel 0583 406462 e Fax 0583 406771
E- mail: info@villaoliva.it
Web: www.villaoliva.it 


Villa Reale - Marlia:

Un’illustre dimora che gode da secoli di fascino e splendore. In Italia non sono molte le residenze d’epoca ricche di charme bellezza e di un glorioso passato come Villa Reale. L’eleganza senza tempo dell’intera proprietà vi accompagnerà in una rilassante passeggiata.


Photo by - www.pgmedia.it


La Villa Reale di Marlia (XVII sec.), circondata da alte mura che sembrano proteggerla dal tempo che passa, sorge a Lucca, nel cuore della Toscana, in una posizione privilegiata ai piedi dell’altopiano delle Pizzorne. Considerata una tra le più importanti dimore storiche d’Italia, nel XIX secolo è stata residenza di Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone e Principessa di Lucca. La proprietà si estende su una superficie di 16 ettari e annovera numerosi e raffinati giardini, vere rarità botaniche e imponenti palazzi edificati nel corso dei secoli. Il suo Parco è percorso dai viali delle Camelie ed ospita due famosi Teatri, quello d’Acqua e quello di Verzura (dove si esibì spesso il celebre violinista N. Paganini per Elisa Baciocchi); a impreziosirlo si aggiungono il Giardino dei Limoni, con il gruppo marmoreo di Leda e il Cigno, e il Giardino Spagnolo di gusto Decò. Da non perdere le diverse residenze d’epoca che arricchiscono la visita al Parco come: la Villa del Vescovo (XVI sec.), adiacente al Ninfeo detto “grotta di Pan”, e l’elegante Palazzina dell’Orologio con la loggia panoramica (XVIII sec.).

Due itinerari, quello delle Acque e quello delle Architetture, vi accompagneranno alla scoperta di raffinate opere d’arte e scorci di grande effetto, disegnando un percorso ad anello intorno alla Villa, ai monumenti e ai giardini.

ORARI DI APERTURA PARCO DI VILLA REALE 

1 marzo – 31 ottobre
tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00

1 novembre – 28 febbraio
tutte le domeniche e i giorni festivi dalle 10:00 alle 16:00

Ultimo ingresso 30 minuti prima dell’orario di chiusura.

Nei giorni e negli orari di chiusura la visita è possibile su prenotazione.
I cani condotti al guinzaglio possono accedere al Parco.

N.B. Si ricorda che la Villa è in fase di restauro e non visitabile.

Alla reception, vi verrà fornita una brochure con la mappa del Parco su cui sono segnati e descritti gli itinerari che potrete seguire. Inoltre, ad ogni attrazione sia che sia un palazzo o un giardino, troverete dei pannelli esplicativi con le informazioni storiche ed architettoniche in quattro lingue.

© Immagini e testi protetti da copyright.
Ne è proibito l'uso senza l'autorizzazione dei legittimi proprietari.