Da Vedere:

Citta' di San Gimignano

...la città delle 100 torri, così come viene chiamata sin dall'antichità a seguito delle moltissime torri che la sovrastano.
è un comune toscano di 7.105 abitanti situato in provincia di Siena.


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

Per la caratteristica architettura medioevale del suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. Il sito di San Gimignano, nonostante alcuni ripristini otto-novecenteschi, è per lo più intatto nell'aspetto due-trecentesco ed è uno dei migliori esempi in Europa di organizzazione urbana dell'età comunale.R32;R32;Le Torri
San Gimignano è soprattutto famosa per le circa sedici torri medievali che ancora svettano sul suo panorama, che le hanno valso il soprannome di Manhattan del medioevo. Delle 72 tra torri e case-torri, esistenti nel periodo d'oro del Comune, ne restavano venticinque nel 1580  ed oggi ne restano circa quattordici ufficiali, con altre scapitozzate intravedibili nel tessuto urbano. La più antica è la torre Rognosa, che è alta 51 metri, mentre la più alta è la Torre del Podestà, detta anche Torre Grossa, di 54 metri. Un regolamento del 1255 vietò ai privati di erigere torri più alte della Torre del Podestà, anche se le due famiglie più importanti, Ardinghelli e Salvucci, non potendolo rispettare, fecero costruire due torri poco più basse della torre "Grossa" di quasi eguale grandezza, per dimostrare la propria potenza .
    •    Campanile della Collegiata
    •    Torri degli Ardinghelli
    •    Torre dei Becci
    •    Torre Campatelli
    •    Torre Chigi
    •    Torre dei Cugnanesi
    •    Torre del Diavolo
    •    Torre Ficherelli o Ficarelli
    •    Torre Grossa
    •    Torre di Palazzo Pellari
    •    Casa-torre Pesciolini
    •    Torre Pettini
    •    Torre Rognosa
    •    Torri dei Salvucci
Musei
    •    Museo Civico
    •    Museo Diocesano
    •    Spezieria di Santa Fina-Museo Etrusco e Galleria d'Arte Moderna
    •    SanGimignano1300: il museo propone un'imponente ricostruzione in ceramica della città di San Gimignano quale era tra il XIII e il XIV secolo. La ricostruzione permette di osservare l'impianto urbanistico delle 72 case-torri che hanno simboleggiato la potenza della città nel Medioevo, di capire lo svolgersi della vita all'interno di una città medievale e di apprezzare ancora più da vicino ciò che si è preservato durante sette secoli di storia.
    •    Museo ornitologico


Foto Realized by Develup di Lorenzo Luci © 2010

    •    Museo Peugeot: il primo al di fuori della Francia, dedicato alle vetture e alla storia del marchio, la Galerie Peugeot, dove si può ammirare anche la Tipo 3, la prima auto che circolò sulle strade italiane nel lontano gennaio 1893.
    •    Museo della tortura: detto anche Museo criminale medioevale, conserva e mostra tutte le tecniche e gli strumenti della tortura medioevale, strumenti della pena di morte e documenti della Santa Inquisizione.
Teatri
 Teatro dei Leggieri. Già nel '600 a San Gimignano erano attive due Accademie; quella degli Scolari e quella dei Comici Risvegliati. Queste Accademie organizzavano opere, commedie, concerti, feste e ricevimenti. Nel XVII Secolo le due Accademie si fusero dando vita all'Accademia degli Aristocratici che ottenne la costruzione di un Teatro per la città. Nel 1793 un gruppo di accademici decise di creare una Società del Teatro, denominandosi Società del Leggieri. Il Teatro, ricavato all'interno dell'antico Palazzo del Podestà, si trova in piazza del Duomo nel cuore medievale di San Gimignano. Nel dopoguerra la Società dei Leggieri, impossibilitata a sostenere le spese di ripristino del teatro, danneggiato dagli eventi bellici, si sciolse e vendette la struttura che restò nelle mani di privati fino al 1982, quando il Comune poté rientrarne in possesso con la prospettiva di un completo recupero. Pochi anni dopo, nel 1988 si è costituita l'Accademia dei Leggieri. L'Accademia dei Leggieri, tuttora attiva, prende il nome dalla antica Società e svolge la sua attività artistica prevalentemente all'interno del Teatro cittadino, ispirandosi agli scopi che animarono l'antica Società dei Leggieri.

© Immagini e testi protetti da copyright.
Ne è proibito l'uso senza l'autorizzazione dei legittimi proprietari.

Mappa