Vuoi rimanere aggiornato
con i nostri eventi?
Puoi farlo gratuitamente!
Basta inserire la tua mail:



Tutti gli eventi


Capannori - at work dal Primo maggio al festival del lavoro 28-04-2012 / 01-05-2012



Capannori at work': dal Primo maggio al festival del lavoro

Quest'anno il primo maggio non sarà solo un momento di festa, ma occasione di dibattito e di riflessione attorno ad un tema di grande attualità. Si tratta della prima edizione del festival del lavoro realizzato dall'amministrazione Del Ghingaro, intitolato 'Capannori at work', per festeggiare il Primo maggio.

Da sabato 28 aprile fino a martedì primo maggio, Capannori sarà teatro di numerose iniziative, il cui filo conduttore è la questione del lavoro. L'obiettivo è quello di creare un fonte fra chi cerca lavoro e il sistema occupazionale locale: “l'intento è proprio quello di parlare delle problematiche del lavoro. - Spiega il sindaco Giorgio Del Ghingaro, - proveremo a far parlare chi solitamente non ha voce”. Il festival terminerà con il concerto gratuito di Samuele Bersani, in piazza Aldo Modo, previsto, come di consueto, il primo maggio, alle ore 18.

“Quest'anno abbiamo deciso di unire alla musica anche momenti di riflessione – aggiunge Del Ghingaro – perchè il cambiamento che sta interessando il mondo del lavoro deve essere oggetto di un confronto serio, approfondito e partecipato. Per questo, invito le lavoratrici, i lavoratori, le parti sociali e gli imprenditori a partecipare numerosi a questa manifestazione”. Al tal proposito è prevista la costituzione di un gruppo di lavoro che, fino a maggio 2013, dovrà trovare delle soluzioni da presentare al prossimo 1 maggio.

“Non vorremmo che la cosa finisse qui, - conclude Del Ghingaro in riferimento alla manifestazione, - noi vogliamo addentare il polpaccio del problema. L'ente locale non può stare fermo, non può stare inerme”. Al tal proposito l'amministrazione capannorese ha già annunciato una prima soluzione da adottare. Si tratta di un'iniziativa che riguarda l'avviamento al lavoro attraverso una “borsa di lavoro” da assegnare con un apposito bando. In sostanza, si tratta di una somma destinata a calmierare i costi dell'assunzione per quanto riguarda le fasce più deboli del mercato del lavoro.

Il programma. La direzione artistica è affidata a Fabrizio Diolaiuti e prevede il seguente calendario:

Sabato 28 aprile (Artè): Ore 17: “Lavoro che viene e lavoro che va”: Talk show condotto dal giornalista Alberto Severi di Rai 3. Attraverso testimonianze dirette, si parlerà dei mestieri in via d'estinzione, di quelli nuovi e di quelli di successo. Ospiti di spicco: l'attore Andrea Buscemi, Beppe Bigazzi, Ciro Vestita, fitoterapeuta e consulente Rai che ha una rubrica nella trasmissione “Linea Verde”.

Ore 20.30: Forum dedicato alla cooperazione. Parteciperanno importanti esponenti del settore, per una riflessione collettiva sul lavoro e sull'occupazione.

Ore 21.30: Proiezione del film “Si può fare” di Giulio Manfredonia (2008), ispirato alle storie vere delle cooperative sociali nate negli anni Ottanta per dare lavoro alle persone uscite dai manicomi, in seguito alla legge Basaglia.

Domenica 29 aprile, (piazza Aldo Moro): Ore 16: “Libertà d'espressione”: Parola a precari, liberi professionisti, disoccupati, imprenditori, cassa integrati, commercianti, artigiani, agricoltori.

In piazza anche il “muro dei lavoratori”: uno spazio di carta in cui tutti coloro che lo desiderano potranno lasciare, nero su bianco, un pensiero, una testimonianza, una riflessione che poi sarà letta prima del concerto del Primo Maggio. Conduce Fabrizio Diolaiuti. Ore 21.30, Artè: Tango y mas: Spettacolo di solidarietà, a cura dell'associazione culturale Musica Amica.

Lunedì 30 aprile, (Artè): Ore 9.30: “Il giornalismo che (non) c'è. Senza lavoro nessuna informazione”: Un momento di confronto sulla crisi occupazionale del giornalismo e sul futuro dell'informazione e della libertà di stampa. Conducono i giornalisti Susanna Bonfanti e Gabriele Mori. Presenti anche i giornalisti Enrico Pace e Susanna Guerrieri. Ore 18 , piazza Aldo Moro: “Aspettando il Primo Maggio”: Esibizione delle sei band del progetto “Musica a tasso 0” che sono arrivate alla finalissima. Seguirà la premiazione delle prime tre classificate. Conduce Fabrizio Diolaiuti. Ore 22: Concerto dei Gatti Mezzi.

Martedì Primo Maggio: Ore 11.30: Inaugurazione del Polo Culturale “Artemisia”, Tassignano: Taglio del nastro e consegna alla comunità di una struttura storica per il territorio. All'evento saranno presenti il sindaco Giorgio Del Ghingaro e la giunta. Ore 16, piazza Aldo Moro: “Libertà d'espressione in piazza”: L'attrice Anna Meacci leggerà i messaggi scritti più significativi raccolti durante la manifestazione, attraverso facebook o via email, per dare ancora una volta voce ai lavoratori. Ore 18: Concerto di Samuele Bersani.

mappa