Vuoi rimanere aggiornato
con i nostri eventi?
Puoi farlo gratuitamente!
Basta inserire la tua mail:



Tutti gli eventi


Lucca - Murabilia Mura in fiore 2012 07-09-2012 / 09-09-2012

Murabilia: 7, 8 e 9 settembre 2012

Temi botanici portanti della dodicesima edizione:  aloe, hosta, rosso
Si svolge
sulle Mura Urbane di Lucca: baluardo San Regolo, cortina fra i baluardi (San Regolo e La Libertà), baluardo La Libertà, sortita Cairoli e Orto botanico.



Molte novità per l'edizione 2012, nata da un'attenta riflessione sui contributi critici suggeriti da espositori e pubblico dopo l'ultima edizione. Rinnovata la collaborazione tra Opera delle Mura e ADIPA suggellato da un nuovo accordo.

Cambia la disposizione della manifestazione che ritorna alla forma compatta e unitaria delle origini con un circuito su due livelli: due baluardi, San Regolo e della Libertà e tratto delle Mura fra i due; Orto Botanico e sotterranei delle Mura. Un circuito molto più breve, un'avvicinamento degli spazi pensato per facilitare la percorribilità della manifestazione, l'accesso del pubblico agli stand ma anche il trasporto degli acquisti. Questa nuova disposizione prevede, infatti, un'uscita pedonale riservata ai visitatori, sulla circonvallazione della città, con deposito piante sul viale Giuseppe Giusti con la possibilità di sostare per il carico sullo stesso viale.



Murabilia intende perseguire una politica di qualità con la selezione e la valorizzazione degli espositori ma anche con una serie di manifestazioni, mostre collaterali e incontri culturali sui temi della botanica, dell'orticoltura, del giardinaggio e del verde. un'occasione d'incontro fra appassionati, associazioni ma anche una manifestazione dove poter incontrare autorevoli esponenti internazionali della cultura orticola e botanica. Leggi la lista degli ospiti

I prezzi degli Stand del verde rimangono invariati rispetto all'anno passato, quindi inferiori a quelli di VerdeMura, con una piacevole novità: uno sconto di 50 euro per quegli espositori che porteranno a Murabilia, solo due generi. Il sito di Murabilia www.murabilia.com è stato reso autonomo, con la creazione di un nuovo sito www.verdemura.it (manifestazione primaverile), proprio per rimarcare la volontà di rendere le due manifestazioni indipendenti l'una dall'altra.



Per aumentare l'interesse e favorire la tempestività delle iscrizioni, abbiamo introdotto un'altra novità: all'atto della conferma di iscrizione da parte nostra, l'espositore verrà inserito sul sito di Murabilia con un link. In questo modo, iscrivendosi con largo anticipo, l'espositore acquisirà maggior visibilità su www.murabilia.com e potrà essere contattato dai nostri visitatori.

INFORMAZIONI

Orari della mostra
venerdì dalle ore 12.00 alle ore 19.30
sabato e domenica  dalle ore 9.30 alle ore 19.30
la vendita dei biglietti termina alle ore 18.30 di ciascun giorno

Prezzo dei biglietti
-Intero  € 7,00
-Ridotto  € 3,00 over 65, minori tra gli 8 e i 14 anni, diversamente abile e accompagnatore
-Gratuito minori di 8 anni
-Abbonamento per due giorni  € 11,00
-Abbonamento per tre giorni € 15,00
-Ingresso a Murabilia Murainfiore, Orto Botanico, Torre Guinigi € 11,00
-Acquisto cumulativo 20 ingressi € 140,00 più due biglietti omaggio
-Gruppi con acquisto di oltre 25 biglietti, 10% biglietti omaggio

info
Segreteria di MURABILIA  Opera delle Mura di Lucca,
Castello di Porta San Donato Nuova - 55100 Lucca
Tel. +39 0583 583086 / +39 0583 442160
murabilia@murabilia.com

Ospiti nazionali e internazionali 2012

Confermandosi manifestazione vocata all’internazionalità e ai rapporti con le realtà di giardinaggio europee, anche quest’anno Murabilia propone incontri prestigiosi, un’esperienza unica per chi - professionisti e semplici amatori in visita a questa mostra mercato -  crede che con lo scambio e l’esperienza si possa crescere nell’arte di pensare, progettare e coltivare il giardino. Ecco una breve scheda di alcuni dei protagonisti della dodicesima edizione di Murabilia.

Christopher Brickell Christopher Brickell botanico inglese, esperto di orticoltura internazionale e di nomenclatura delle piante, è stato direttore della mitica Royal Horticultural Society inglese dal 1985 al 1993, oltre che collaboratore dei Kew Gardens e dell’orto botanico di Edimburgo e aver svolto incarichi in numerose commissioni internazionali. Ha partecipato a spedizioni botaniche in Cina, Georgia, Asia Centrale, Sikkim, Turchia, Grecia e Patagonia. Per la divulgazione ha curato una monumentale enciclopedia di 750 pagine che consta della descrizione di 8000 piante con 5000 fotografie a colori, di cui il quotidiano “Guardian” ha detto “Non se ne può fare a meno. È un libro ineguagliabile”. A Murabilia presiederà le giurie e parteciperà ad una attesissima conversazione a più voci.

 

Roy LancasterRoy Lancaster è forse il più celebre giardiniere inglese contemporaneo, la cui fama è supportata da una lunghissima collaborazione televisiva con la BBC, trasmissioni radiofoniche, corsi e conferenze tenuti ovunque nel mondo e tanti libri, alcuni dei quali diari di viaggi botanici. Ha un ruolo istituzionale in numerose associazioni inglesi di giardinaggio, oltre che presidente della Società delle Erbacee Perenni. Nato nel Lancashire nel 1937, a inizio carriera ha lavorato 18 anni all’arboreto Hillier, per il quale ha compilato un famoso manuale di riconoscimento di alberi e arbusti. All’attivo ha importanti viaggi come cacciatore di piante in Cile, Iran, Turchia, Nepal, Nuova Zelanda, Brasile, Ecuador, Giappone, Nord America, Sud Africa, Malesia e Cina. A Murabilia incontrerà per la seconda volta il maestro giardiniere Carlo Pagani con cui condivide l’entusiastica passione per le piante e l’impegno nella divulgazione.

Jim JermynJim Jermyn agronomo scozzese, è diventato esperto di flora alpina a partire dagli anni Settanta, viaggiando sulle montagne di Germania, Italia e Regno Unito, e poi gestendo per vent’anni un famoso vivaio fondato nel 1930. Ha scritto libri sui fiori delle nostre Alpi (è riconosciuto come autorità per la flora delle Dolomiti),  una guida al giardino roccioso con le piante europee di montagna e un libro sul “Giardino dell’Himalaya” con scenografiche fotografie a corredo del testo. Manager della famosa mostra di giardinaggio Gardening Scotland che si svolge ogni anno in giugno a Edimburgo, sfoggia le proprie raffinate competenze di bon viveur sul suo sito (www.jimjermynalpines.com) in cui non manca mai di aggiungere alla pianta del mese le indicazioni per accompagnarla con la musica e il vino giusti.

 

Marco MartellaMarco Martella è uno scrittore e traduttore romano cinquantenne che ha scelto di vivere a Parigi, occupandosi di storia e critica del giardino. Ha fondato la rivista Jardins e tra i suoi scritti recenti annovera un piccolo libro intitolato “E il giardino creò l’uomo” appena uscito in Italia per Ponte alle Grazie e già diventato un cult. Martella ha accettato l’invito a Murabilia, dove venerdì 7 settembre presenterà il libro, con il supporto delle letture di brani a cura di un giovane attore pistoiese, Henry Bartolini. Subito dopo è atteso al Festival della Letteratura di Mantova.

Gerard Werner è il titolare del vivaio francese Pepinière Botanique des Vaugines, aperto nel 1991 a 400 m di altitudine sulle colline della Provenza. Definisce se stesso “vivaista viaggiatore: vado a vedere le piante là dove crescono spontanee e ne raccolgo i semi per provarle in ambienti diversi dal loro”. Specializzato in specie da ambienti asciutti e per zone marine salmastre, non nasconde di lavorare da molti anni per liberare il giardiniere mediterraneo dalla schiavitù del giardino da bagnare, concimare, trattare. In modo poetico, dice che il suo obiettivo sono “piante che ridanno le giuste prospettive alla nostra libertà e che annullano le frontiere tra giardino e natura”.

Matthias Uhlig ha raccolto nel 1991 l’eredità di Karlheinz Uhlig, un tedesco considerato a livello mondiale un’autorità riguardo la propagazione e la coltivazione delle piante succulente, comprese quelle strettamente protette perché rarissime e in via di estinzione in natura. Nato a Chemnitz nella Germania dell’Est nel 1930, Karlheinz ha cominciato da bambino a coltivare cactus e, quando la sua famiglia riuscì a trasferirsi nell’altra Germania, vicino a Stoccarda, nel 1959 la collezione diventò l’inizio di un vivaio. Oggi vi si coltivano oltre 3000 tra specie e forme diverse, vendute in 60 diversi Paesi.  Murabilia e la sua la ampia comunità di esperti e amatori di piante grasse riconoscono a questo vivaio la supremazia in termini di competenze e abilità e al silenzioso Matthias una serietà professionale non disgiunta dall’impegno a preservare l’ambiente naturale.

Albert Plapp del vivaio Kakteen Plapp. Ha base a Jesendorf-Niederbayern, in Baviera, dove ha costruito da sé serre e abitazione. Per il suo aspetto da vichingo, la socievolezza, la passione per l’Itaia e per il vino di casa nostra è conosciuto ovunque nonostante le piccole dimensioni del vivaio: quattro serre per totali 1000 metri quadrati e una zona riproduzione di altri 320 mq. Vende anche tramite Internet (www. kakteen-plapp.de). A Lucca richiama moltissimi collezionisti che, anziché farsi spedire gli esemplari rari e preziosi, vengono a ritirarli direttamente dalle sue mani. Ma ad attendere lui e la moglie-collaboratrice Johanna ci sono anche i bambini, ammaliati dalle minuscole piante grasse con gli innesti colorati “Hibotan”.

La storia

"Murabilia - Mura in fiore" è una mostra-mercato dedicata al giardinaggio amatoriale di qualità, organizzata dal Comune di Lucca e dall'Opera delle Mura di Lucca in collaborazione con l'A.Di.P.A. (Associazione per la Diffusione Piante per Amatori).



Primo piano di un fiore - foto by Simone PaolinelliNel 2001 l'A.Di.P.A. propose all'Opera delle Mura di dare vita anche a Lucca a una mostra mercato del giardinaggio amatoriale, sulla scia di quelle manifestazioni che nel settore avevano avviato questa esperienza, a partire da "Tre giorni per il giardino", organizzata a Masino dal Fondo per l'Ambiente. Fu scelto l'inizio del mese di settembre, a simboleggiare sia l'inizio dei festeggiamenti del "Settembre Lucchese", sia la ripresa delle attività in giardino al termine della calura estiva e prima dei geli invernali. Sin da subito l'Opera delle Mura accolse con entusiasmo la proposta dell'A.Di.P.A. e scelse il tratto di Mura compreso tra il baluardo San Colombano, prospiciente la stazione ferroviaria, e il baluardo San Regolo, prospiciente l'Orto botanico quale sede della manifestazione.

Un suggestivo scorcio delle mura di LuccaLe Mura di Lucca, costruite tra la prima metà del Cinquecento e la metà del Seicento, inglobando parte della cinta medievale, si sono mantenute integre fino ad oggi. Composte da dodici cortine, a terrapieno, che congiungono tra loro undici baluardi, dodici metri d'altezza e trenta di larghezza alla base, le Mura si sviluppano per più di quattro chilometri e costituiscono un esteso e suggestivo parco urbano ricco di specie arboree, anche rare, e di piante monumentali.
Le antiche tradizioni del giardinaggio amatoriale che in lucchesia hanno profonde radici, unitamente al fascino di una città di cultura e arte, costituiscono un forte elemento di richiamo che Murabilia - Mura in fiore intende rafforzare con una manifestazione che ben si inserisce nelle già note celebrazioni del "Settembre lucchese".
"Murabilia - Mura in fiore" sempre a caccia di spunti botanici è divenuta nel giro di pochi anni uno degli eventi nazionali di maggior richiamo per gli amanti del verde.

Passion flower - foto by Simone PaolinelliLa vera linfa di "Murabilia - Mura in fiore" sono gli oltre 150 espositori (170 nel 2006) che presentano il meglio delle loro produzioni.
In primo piano come sempre le collezioni botaniche presentate dagli espositori professionali, provenienti dall'Italia ma anche dalla Francia e dalla Germania, e dagli amatori la cui presenza rappresenta sicuramente un aspetto che fin dalla prima edizione caratterizza Murabilia, rendendola unica nel suo genere.
Ma, come consuetudine oltre ai vivaisti, Murabilia - Mura in fiore propone anche tutto quello che ruota intorno al mondo verde: si va dall'oggettistica di pregio per arredo da giardino, alle lavorazioni artigianali di vasi, saggina, feltro, cesti, paglia e ferro battuto; dall'abbigliamento da campagna in canapa, agli accessori e alle attrezzature da giardinaggio, all'editoria specializzata e molte altre proposte ancora.

Nell'edizione 2006 molte sono state le attrazioni per le migliaia di appassionati (oltre 16.000) che hanno affollato gli stand montati lungo le cortine e i baluardi delle mura, tra queste ricordiamo:

    il "fico panacèe" (fico variegato)

    le decine e decine di varietà di peperoncino

    le rose botaniche da bacca

    oltre 100 varietà di zucche di varie forme e dimensioni che, superano i 200 chilogrammi

    diverse specie di felci arboree

    piante succulente rappresentate da oltre 16 espositori italiani, tedeschi, francesi ed inglesi

    patate a polpa rossa ‘Higland Red Burgundy', a polpa blu ‘Congo Blu', ‘Vitelotte', ‘Blau Sweden', o con forma strana, presentate dall'associazione A.R.CO.P.A. (associazione ricerca e conservazione piante alimentari)

    collezione di antichi e vecchi vitigni....

Primo piano di un fiore - foto by Simone PaolinelliLa prima edizione partita come solo mostra mercato è stata impreziosita negli anni successivi da:
MOSTRE: pomologica, bonsai, illustrazione botanica, stampe antiche, erbi
INCONTRI: tenuti da esperti del settore presso un apposito spazio incontri o tenuti dagli espositori presso i singoli stand
EVENTI COLLATERALI: degustazione vecchie varietà fruttifere, tree climbing, laboratorio creativo, visite guidate gratuite;
CONCORSI: "Grafica per giovani grafici pubblicitari", "Illustrazione Botanica", "Progettazione spazi espositivi", Concorsi sul tema "Frutticoltura e orticoltura amatoriale", Campionato toscano della zucca più grossa, Concorsi per espositori professionisti ed amatoriali.

Dalla sesta edizione sono stati introdotti 2 temi annuali: nel 2006 agrumi e piante a bassa manutenzione, nel 2007 bambù e piante variegate. Gli espositori sono invitati a dedicare parte delle loro presentazioni espositive a questi temi.

Murabilia vede il coinvolgimento delle scuole nella parte attiva dell'organizzazione: visite guidate all'Orto Botanico, servizio carrelli, assistenza agli espositori, sorveglianza mostre, laboratorio creativo,....

A partire dal 2008 a Murabilia si è affiancata  "Verdemura", un secondo appuntamento dedicato al giardinaggio, che si è svolta  dal 28 al 30 marzo 2008.

mappa