Vuoi rimanere aggiornato
con i nostri eventi?
Puoi farlo gratuitamente!
Basta inserire la tua mail:



Tutti gli eventi


Lucchesi - ancora in viaggio Un mese di eventi e incontri per celebrare la Festa della Toscana 21-11-2012 / 20-12-2012



Un mese di eventi e incontri per celebrare la Festa della Toscana
Una storia tante diversità: ancora in viaggio”: è questo il tema della Festa della Toscana 2012 organizzato dalla Provincia di Lucca in un calendario che si sviluppa nell'arco di un mese, dal 15 novembre al 14 dicembre, e prevede eventi dedicati alle scuole e appuntamenti aperti alla cittadinanza.

Il tutto in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, l’ANPI Provinciale di Lucca, la Comunità di Sant’Egidio, l’Ambasciata Argentina in Italia, il Comune di Lucca e la Casa Latinoamericana di Viareggio e il Club UNESCO di Lucca.

Dopo il convegno dedicato alla strage di Marzabotto tenutosi stamani a Palazzo Ducale, gli studenti delle scuole lucchesi sono invitati ad assistere allo spettacolo teatrale dedicato alla pena di morte dal titolo “E’ giusto?”, in programma mercoledì 21 novembre alle ore 10 nella chiesina di via San Nicolao.

Lo spettacolo inizia da un prologo all’interno del quale saranno letti brani estratti dalla corrispondenza tra John, detenuto in un braccio della morte statunitense, ed una volontaria del gruppo lucchese della Comunità di Sant’Egidio. L’iniziativa è finanziata dal bando della Provincia di Lucca “Uno spazio per le idee – 8° edizione”.

Nell’ambito del tema “Una storia tante diversità: ancora in viaggio” gli organizzatori hanno voluto focalizzare l'attenzione sulla memoria e sui diritti. La memoria segnata indelebilmente dai fatti che hanno colpito da vicino la nostra provincia durante la Seconda Guerra Mondiale, come le stragi di Sant'Anna di Stazzema e Marzabotto ma anche la memoria segnata dal nostro rapporto con le ingiustizie avvenute più lontano, come gli avvenimenti di Plaza de Mayo.

Momento centrale della riflessione sarà il ricordo di Don Aldo Mei, che verrà ricordato con un seminario (23 e 24 novembre) a Palazzo Ducale e una mostra che rimarrà esposta sino al 20 dicembre.

Festa della Toscana significa necessariamente una riflessione sul tema della pena capitale, perché fu proprio il Granducato di Toscana il primo stato ad abolirla, nel 1786. Per questo due momenti saranno dedicati alla sensibilizzazione delle nuove generazioni su questo tema.

Infine uno degli eventi sarà dedicato a un tema che si “svincola” dagli altri, ma che è intimamente legato al tema della “diversità”: il 14 dicembre presso il teatro Jenco di Viareggio si terrà infatti un appunatemnto sul tema della biodiversità, per educare le nuove generazioni alla non omologazione.

Per informazioni e prenotazioni per le scuole: Scuola per la Pace della Provincia di Lucca 0583 417481, scuolapace@provincia.lucca.it, www.provincia.lucca.it/scuolapace.

mappa