Vuoi rimanere aggiornato
con i nostri eventi?
Puoi farlo gratuitamente!
Basta inserire la tua mail:



Tutti gli eventi


I Natalecci - Fuochi per i solstizi 2012 La tradizione dei fuochi per i solstizi 24-12-2012

I solstizi, nel contesto popolare sono da sempre sottolineati dall’accensione di fuochi rituali che, in altri tempi, erano intesi ad aiutare la forza e il vigore del sole. Lungo la Valle del Serchio, la sera della vigilia di Natale, molti sono i fuochi accesi che punteggiano il paesaggio. Talvolta le varie comunità accendono un unico fuoco, magari sul sagrato del paese, come a Camporgiano, tal altra, invece, i falò sono più d’uno ed attraverso di essi si svolge una vera e propria gara.



E’ il caso di Gorfigliano, dove ogni quartiere,dopo aver individuato un sito,di solito posto in alto rispetto al paese in modo che sia ben visibile, prepara ed accende il proprio falò. Il Nataleccio, questo il nome locale, è una costruzione a forma cilindrica ottenuta conficcando in terra un tronco di legno che nel dialetto locale assume il nome di "tempia" e che può essere di castagno, faggio, cerro etc... attorno al quale viene tessuta una gran quantità di rami di ginepro. La preparazione dura parecchi giorni, va raccolto il materiale e costruito il “cilindro” che di norma supera in altezza i dieci metri ed ha un diametro di tre,quattro metri. L’abilità sta nel rendere stabile la struttura portante, affinché non cada, e nella tessitura del ginepro che garantisce una fiamma duratura. La gara prevede infatti che la fiamma duri oltre venti minuti, alta, ben visibile e senza fumo.Questi i criteri secondo i quali verrà giudicato il falò vincitore. La cerimonia è tutta maschile; sul luogo della preparazione si portano vivande e vino,perché ogni atto rituale non può non prevedere la consumazione condivisa del cibo. Durante tutta la durata dell’accensione si eseguono grida benaguranti che inneggiano al fuoco. Cessate le fiamme tutti corrono in piazza dove si commenta l’esito, anche fra vivaci polemiche e qualche rissa.

DOVE

I Natalecci - Lunedì 24 Dicembre, Gorfigliano (Minucciano, Lucca) - Una tradizione particolarmente
sentita nel Comune di Minucciano è l'accensione dei "Natalecci", che si ripropone, da epoca immemorabile, la sera della
Vigilia di Natale appena scende la sera. Dalla durata e dalla resistenza di questi grandi falò, accesi nei punti strategici
per essere visti da tutti i villaggi del comprensorio, si traggono importanti auspici sul nuovo anno che va ad iniziare e si
decide il paese vincitore. La costruzione dei natalecci, impegna giovani e meno giovani per molti giorni, infatti la struttura
raggiunge altezze notevoli e la sua stabilità è garantita da un complicato intreccio di legname ricavato dalla pulitura e
rimonda del bosco e del sottobosco.

Gorfigliano, Verrucolette, Gramolazzo, Castagnola, Rimessa di Agliano, Agliano (Minucciano) 24 dicembre, ore 18.00

mappa