Tutti gli eventi


Lucca - LuBeC 2022 - incontro internazionale Dedicato allo sviluppo e alla conoscenza della filiera cultura – innovazione 06-10-2022 / 07-10-2022

LuBeC giunto quest’anno alla sua XVIII edizione, è l‘incontro internazionale dedicato allo sviluppo e alla conoscenza della filiera cultura – innovazione, che dal 2021 ospita ISIE, il primo summit internazionale sull’immersività.



Partecipato da un pubblico qualificato di amministratori, dirigenti e funzionari pubblici e privati, professionisti ed operatori del settore, LuBeC è momento cardine del dibattito tra pubblica amministrazione e impresa, luogo di aggregazione e accumulazione culturale, generatore di azioni concrete di sviluppo.

COME SI MISURA LA CULTURA? IL MANUALE PER NAVIGARE TRA DATI, FONTI E INDICATORI
A cura di Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali in collaborazione con l’Associazione per l’Economia della cultura

L’Italia è tra i paesi più virtuosi d’Europa nella produzione di dati ufficiali della e per la cultura. Rende disponibili dati e indicatori relativi a diversi ambiti culturali (musei, monumenti e aree archeologiche; biblioteche; luoghi e attività dello spettacolo; attività culturali; occupazione culturale; partecipazione culturale; spesa delle famiglie e indice dei prezzi per beni e servizi culturali; spesa pubblica per la cultura; commercio internazionale di beni e servizi culturali; cultura e benessere; turismo culturale). Malgrado questo individuare con facilità dove si trovano le fonti, con i dati e gli indicatori dei principali domini e ambiti di attività culturali, utili alla ricerca di settore o per attuare in modo strategico nuove politiche culturali, è ancora oggi complesso. Nato con l’obiettivo di colmare questa lacuna, il volume Come si misura la cultura? restituisce la raccolta sistematica e organica delle fonti e dati ufficiali per la cultura.

In questa occasione, si discute dell’importanza delle fonti per conoscere, decidere e gestire i beni culturali.

PROGRAMMA
Appuntamenti del 6 Ottobre 2022
MATTINA
9.30 – 13-00 | CULTURA, METACULTURA E NUOVE ALLEANZE
CONVEGNO DI APERTURA | Lo scenario economico contemporaneo e post pandemico ci sottopone, infatti, a grandi cambiamenti che influiscono profondamente sugli stili di vita individuali e collettivi, sulla ripartizione delle risorse, sulle modalità di fare impresa, sulla struttura e la sostenibilità sociale. In questa XVIII edizione LuBeC intende approfondire il ruolo della cultura come motore della transizione e la collegata attuazione del PNRR, presentando e mettendo a confronto visioni, progetti, strumenti e risultati.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
in presenza: partecipazione gratuita, iscrizione su Lubec.it
da remoto: in streaming sulla piattaforma fad.fondazionescuolapatrimonio.it
Programma e iscrizione

POMERIGGIO
14.00 – 18.30 | GLI APPUNTAMENTI DEL MINISTERO DELLA CULTURA
14.00 | Gestione, valorizzazione e accessibilità tra PNRR cultura e progetti europei – Programma e iscrizione
14.00 | Collaborazione pubblico-privato per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio –Programma e iscrizione
14.30 | Gamification nei luoghi della cultura – LABORATORIO E TAVOLO DI LAVORO – Programma e iscrizione
15.00 | Valorizzazione del patrimonio: tra sostenibilità ambientale e cambiamento climatico –Programma e iscrizione
ISIE | International Summit of Immersive Experience, II Ed
Con il supporto di BARCO | A cura di Promo PA Fondazione in collaborazione con Immersiva Livorno Srl, ImmersiveExpeerienese.Art e Fondazione Kainon

15.00 – 18.00 | PRIMO PANEL | MUSEI DEL FUTURO. UN CONFRONTO INTERNAZIONALE SULLE STRATEGIE CULTURALI, FRA TRADIZIONE E LINGUAGGI CONTEMPORANEI
Percorsi interconnessi e potenzialmente illimitati consentono alle persone di scegliere le esperienze e di rielaborarle secondo prospettive personali: quale ruolo e quali politiche deve mettere in campo il Museo del futuro? E con quali necessità e opportunità di cui il nuovo sistema di produzione creativa è portatore, il Museo deve confrontarsi?

Programma e iscrizione

15.00 – 18.00 | PNRR BORGHI
PIANO NAZIONALE BORGHI: COMPLESSITÀ, SOLUZIONI E STRATEGIE PER L’ATTUAZIONE DEI PROGETTI
In collaborazione con MiC e Regione Toscana

Un confronto operativo sui progetti di rigenerazione culturale e sociale selezionati dal “Bando Borghi” per approfondirne alcuni aspetti attuativi come la governance e la comunicazione, la rendicontazione finanziaria e d’impatto, l’interazione con le strategie e le misure concorrenti pubbliche e private, il digitale per la sostenibilità gestionale nel tempo.

Modalità di svolgimento: prima parte sessione unificata – seconda parte Tavoli di lavoro Linee A e B separati.

Programma e iscrizione

15.00 – 17.00 | VALUTAZIONE DEGLI EFFETTI DELL’INIZIATIVA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA. L’ESPERIENZA DI PISTOIA 2017 TRA INNOVAZIONE RADICALE E INNOVAZIONE INCREMENTALE | Primo Focus Group
A cura di Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali e PTSClas

Quali effetti ha generato l’iniziativa Capitale italiana della cultura sui territori coinvolti? È possibile individuare un modello di sviluppo culturale a partire dall’esperienza di ciascuna città vincitrice? Queste sono solo alcune delle domande che stanno guidando il lavoro di valutazione degli effetti dell’iniziativa Capitale Italiana della cultura sulle città vincitrici del titolo, condotto dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali in collaborazione con PTSClas e in accordo con il Ministero della cultura. Prendendo le mosse dal modello di valutazione progettato per la ricerca, i focus group proposti intendono approfondire l’esperienza di Pistoia Capitale italiana della cultura 2017, esaminando in particolar modo come alcune delle iniziative più rappresentative del palinsesto abbiano contribuito alla vivacità culturale dell’offerta cittadina, ad ampliare l’accessibilità e la partecipazione dei cittadini alla vita culturale, a migliorare il posizionamento mediatico e l’attrattività del territorio e a costruire occasioni di networking.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
Evento a porte chiuse
15.30 – 17.30 | IMPRESE CULTURALI E CREATIVE. NUOVE COMPETENZE E IBRIDAZIONE DEI GENERI TRA DIGITALE E SOSTENIBILITA’. POLITICHE E STRUMENTI
I confini delle ICC sono in continua evoluzione come la loro stessa natura: dai settori culturali tradizionali (arti performative, patrimonio culturale…) al design, dall’architettura alla moda. Contestualmente, le stesse industrie tradizionali si stanno avvicinando sempre più al settore creativo creando interessanti ibridazioni. In questo panorama vasto e multiforme, l’incontro è occasione per inquadrare le necessità del sistema in termini di competenze e lavoro, e per fornire elementi utili all’utilizzo delle risorse del PNRR dedicate a sostenere l’evoluzione e l’interazione delle ICC.

Programma e iscrizione

16.30 – 18.00 | COME SI MISURA LA CULTURA? IL MANUALE PER NAVIGARE TRA DATI, FONTI E INDICATORI
A cura di Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali in collaborazione con l’Associazione per l’Economia della cultura

L’Italia è tra i paesi più virtuosi d’Europa nella produzione di dati ufficiali della e per la cultura. Rende disponibili dati e indicatori relativi a diversi ambiti culturali (musei, monumenti e aree archeologiche; biblioteche; luoghi e attività dello spettacolo; attività culturali; occupazione culturale; partecipazione culturale; spesa delle famiglie e indice dei prezzi per beni e servizi culturali; spesa pubblica per la cultura; commercio internazionale di beni e servizi culturali; cultura e benessere; turismo culturale). Malgrado questo individuare con facilità dove si trovano le fonti, con i dati e gli indicatori dei principali domini e ambiti di attività culturali, utili alla ricerca di settore o per attuare in modo strategico nuove politiche culturali, è ancora oggi complesso. Nato con l’obiettivo di colmare questa lacuna, il volume Come si misura la cultura? restituisce la raccolta sistematica e organica delle fonti e dati ufficiali per la cultura.

In questa occasione, si discute dell’importanza delle fonti per conoscere, decidere e gestire i beni culturali.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
in presenza: partecipazione gratuita, iscrizione su Lubec.it
da remoto: in streaming sulla piattaforma fad.fondazionescuolapatrimonio.it

Appuntamenti del 7 Ottobre
MATTINA
ISIE | International Summit of Immersive Experience, II Ed
Con il supporto di BARCO | a cura di Promo PA Fondazione, Immersiva Livorno srl e ImmersiveExperience.Art

09.30 – 13.00 | SECONDO PANEL | LA CONVERGENZA TRA CULTURA E TECNOLOGIA E LA NUOVA CATENA DEL VALORE. ESPERIENZE A CONFRONTO
Le tecnologie digitali incoraggiano e condizionano nuove forme di mediazione, partecipazione e coinvolgimento del pubblico, intervenendo nel processo stesso di produzione culturale. Il confronto tra alcuni dei protagonisti di questo processo mette in luce bisogni, possibili soluzioni, esperienze.

Programma e iscrizione

09.30 – 13.30 | GLI APPUNTAMENTI DEL MINISTERO DELLA CULTURA
09.30 – 13.30 | 14.30 – 18.00 | Le sfide del digitale dalla valorizzazione del patrimonio culturale all’interazione con i nuovi pubblici. Buone pratiche. – Programma e iscrizione
Questa sessione tematica si articola in un focus mattutino e due focus pomeridiani cui è necessario iscriversi singolarmente.

10.30 | Gamification nei luoghi della cultura – SECONDO TAVOLO DI LAVORO – Programma e iscrizioni
10.00 – 13.00 | SPETTACOLO DAL VIVO. NUOVI AUTORI E LINGUAGGI CONTEMPORANEI PER COSTRUIRE NUOVI PUBBLICI. STATO DELL’ARTE, POLITICHE E RUOLI CHIAVE
Con la presentazione dei risultati della ricerca sulla nuova autorialità.
In collaborazione con Direzione Generale Spettacolo MiC e AGIS

L’incontro sarà l’occasione per confrontarsi ed approfondire il tema della nuova autorialità nello spettacolo dal vivo con le istituzioni, le organizzazioni e le imprese di settore, al fine di comprendere quali politiche ed azioni mettere in campo nei prossimi anni, anche in vista dell’improcrastinabile riforma dello Spettacolo. Il dibattito muoverà dai risultato della ricerca sulla nuova autorialità under 35, realizzata da Promo PA Fondazione, con la collaborazione di AGIS e Direzione Spettacolo MiC.

Programma e iscrizione

10.00 – 12.30 | ART BONUS PER IL DIALOGO CON LA COMUNITA’: COME AVERE SUCCESSO.
Con la presentazione della ricerca “Art Bonus: dinamiche relazionali e distribuzione sul territorio dal 2014 ad oggi”
In collaborazione con Ales – Arte Lavoro e Servizi Spa e MiC – Ministero della Cultura

L’incontro vuole dare evidenza alle dinamiche relazionali, sociali e professionali alla base dei casi di successo delle raccolte Art Bonus, presentandoli come buone pratiche di riferimento per enti culturali e mecenati, ogni anno sempre più numerosi. Il confronto muoverà dai primi risultati di un’importante ricerca in corso sviluppata da MiC e Ales con Promo PA Fondazione, volta a comprendere l’evoluzione dei rapporti tra mecenati e beneficiari in termini di radicamento territoriale, consolidamento e continuità delle erogazioni, ma anche a dare evidenza alle modalità relazionali e comunicative che hanno portato a quei successi. Sarà infine occasione per raccogliere elementi a supporto sia delle campagne, sia di una visione matura di Art Bonus, opportunità sempre più importante per il dialogo e la coesione tra pubblico e privato

Programma e iscrizione

10.00 – 12.00 | VALUTAZIONE DEGLI EFFETTI DELL’INIZIATIVA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA. L’ESPERIENZA DI PISTOIA 2017 TRA INNOVAZIONE RADICALE E INNOVAZIONE INCREMENTALE | SECONDO FOCUS GROUP
A cura di Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali e PTSClas

Quali effetti ha generato l’iniziativa Capitale italiana della cultura sui territori coinvolti? È possibile individuare un modello di sviluppo culturale a partire dall’esperienza di ciascuna città vincitrice? Queste sono solo alcune delle domande che stanno guidando il lavoro di valutazione degli effetti dell’iniziativa Capitale Italiana della cultura sulle città vincitrici del titolo, condotto dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali in collaborazione con PTSClas e in accordo con il Ministero della cultura. Prendendo le mosse dal modello di valutazione progettato per la ricerca, i focus group proposti intendono approfondire l’esperienza di Pistoia Capitale italiana della cultura 2017, esaminando in particolar modo come alcune delle iniziative più rappresentative del palinsesto abbiano contribuito alla vivacità culturale dell’offerta cittadina, ad ampliare l’accessibilità e la partecipazione dei cittadini alla vita culturale, a migliorare il posizionamento mediatico e l’attrattività del territorio e a costruire occasioni di networking.

Nel secondo focus group dedicato alla valutazione degli effetti dell’iniziativa Capitale italiana della cultura, si analizzano i due festival Dialoghi di Pistoia e Pistoia Blues Festival. Rispettivamente con 13 e 41 edizioni alle spalle, i festival sono due esempi di iniziative che, grazie a Pistoia Capitale italiana della cultura 2017, hanno saputo rinnovare le rispettive offerte culturali, consolidando il successo costruito a livello locale nel corso degli anni, e affermandosi anche nel panorama culturale nazionale.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
Evento a porte chiuse
10.30 – 12.30 | PROFESSIONI PER IL PATRIMONIO CULTURALE. STRUMENTI E METODI PER LA FORMAZIONE A DISTANZA
A cura di Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali

Quale il potenziale e il valore della formazione a distanza? Quali gli strumenti e metodi innovativi per la formazione dei professionisti della cultura? L’incontro permetterà di mettere a confronto esperienze, contenuti, metodi e strumenti per la formazione continua per le professioni del patrimonio culturale. La Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali promuove l’evento per mettere a fuoco le opportunità e gli elementi di innovazione e crescita che permettono percorsi anche interattivi e scambio per e tra gli utenti. Viene dato anche spazio al valore e al senso di una formazione che valorizza la costruzione di networking e dunque occasione di crescita per le aziende e i professionisti della cultura.

A breve sarà on line il programma di dettaglio – ISCRIVITI E PRENOTA IL TUO POSTO

Per partecipare da remoto all’incontro è necessario iscriversi al seguente link: fad.fondazionescuolapatrimonio.it
11.00 – 13.00 | ACCESSIBILITA’: AZIONI DI SISTEMA A SUPPORTO DEI LUOGHI DELLA CULTURA DOPO IL PNRR
Con la presentazione della ricerca “Accessibilità e percorsi interculturali dei musei in Emilia-Romagna”
In collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e con la Regione Toscana

La riflessione muoverà da un confronto sulla maturità progettuale e sulle necessità di supporto tecnico riscontrate durante l’elaborazione delle proposte presentate dagli operatori culturali sul bando PNRR dedicato all’accessibilità dei musei, per comprendere quali azioni di sistema possano essere realizzate a livello di sistema nel breve e medio periodo. A supporto del confronto saranno presentati alcuni esiti dell’indagine condotta dalla Regione Emilia Romagna con Promo PA Fondazione, facendo emergere con chiarezza la necessità e conseguentemente le richieste di interventi come formazione e networking.

Programma e iscrizione

POMERIGGIO
14.30 – 18.00 | GLI APPUNTAMENTI DEL MINISTERO DELLA CULTURA
14.30 – 18.00 | Le sfide del digitale dalla valorizzazione del patrimonio culturale all’interazione con i nuovi pubblici. Buone pratiche. FOCUS 2 e 3 – Programma e iscrizione

Questa sessione tematica si articola in un focus mattutino e due focus pomeridiani cui è necessario iscriversi singolarmente.

ISIE | International Summit of Immersive Experience, II Ed
Con il supporto di BARCO | a cura di Promo PA Fondazione, Immersiva Livorno srl e ImmersiveExperience.Art

La digitalizzazione e la presenza digitale delle mostre saranno più prevalenti in futuro, poiché daranno accesso a un pubblico molto più ampio, eliminando anche i limiti a ciò che gli artisti possono creare. Quali linguaggi, strumenti e soluzioni si stanno facendo strada nel settore? Una riflessione con i top player nazionali del settore pubblico-privato.

15.00 – 17.30 | TERZO PANEL | LA SPERIMENTAZIONE CREATIVA DIGITALE PER L’INNOVAZIONE DELL’INDUSTRIA DELLA CULTURA
Le principali tendenze ed esperienze di collaborazione tra creativi, musei e imprese volte all’innovazione dell’industria culturale tra reale e virtuale.

Programma e iscrizione

Stati generali della Cultura della Regione Toscana – Campagna di ascolto.
15.00 – 17.30 | FAI CONTARE LA CULTURA. TOSCANA CREATIVA 2030. FOCUS WELFARE CULTURALE.
Un percorso promosso dalla Regione Toscana come momento di verifica sulle condizioni in cui si realizza l’offerta culturale regionale oggi e sulle regole che disciplinano il lavoro, l’organizzazione e il finanziamento dei progetti culturali. L’incontro sarà occasione per ascoltare il territorio rispetto al tema del welfare culturale, cui la ricerca ha dedicato un focus che nella prima fase ha visto lo svolgersi di un’indagine on line.

Programma e iscrizione

15.00 – 18.00 | IL GIARDINO … CHE IMPRESA!
Dai progetti finanziati con il PNRR verso modelli di gestione avanzati, tra formazione e nuove managerialità.
In collaborazione con Ales spa e APGI – Associazione Parchi e Giardini d’Italia

Il PNRR porta con sé nuove opportunità per i giardini storici, promuovendone un approccio di governo organico: il bando per il restauro e la valorizzazione è affiancato da una misura per la formazione di Giardinieri d’Arte, figura essenziale per assicurare al verde storico adeguati livelli di cura e manutenzione. Ulteriori possibilità arriveranno dal bando per le Imprese Culturali e Creative, che consentirà interventi in materia di innovazione e sostenibilità. Queste opportunità devono essere colte in una logica di impresa, per rafforzarne la gestione manageriale. E affinché ciò accada è necessario utilizzare adeguate competenze professionali, avviare narrazioni adatte al pubblico di oggi e di domani, costruire e rafforzare accordi e reti che garantiscano la circolarità delle informazioni e la possibilità di intercettare progetti e fornitori di qualità.

A breve sarà on line il programma di dettaglio – ISCRIVITI E PRENOTA IL TUO POSTO

15.00 – 18.00 | VIVI L’EUROPA! LA PROMOZIONE DI ARTE E CULTURA ATTRAVERSO I FONDI DI COESIONE IN TOSCANA
Con il progetto Vivi l’Europa! Finanziato dalla DG Regio nell’ambito del bando 2021CE16BAT001 – Sostegno a misure di informazione relative alla politica di coesione dell’UE, vogliamo raccontare la Politica di Coesione in Toscana dove la cultura costituisce un elemento identitario forte di “coesione economica, sociale e territoriale” che contribuisce allo sviluppo dei territori ed alla creazione di nuove opportunità per i giovani e per tutta la cittadinanza.
L’incontro vede la partecipazione diretta dei soggetti del territorio che hanno beneficiato dei fondi della Politica di Coesione (FSE, FEASR, FESR), stakeholders, comunicatori, operatori della PA e rappresentanti delle PMI. Un focus particolare sarà inoltre riservato alle sfide della Politica di Coesione per il nuovo settennato, con un approfondimento da parte dei rappresentati della Regione Toscana sulla nuova programmazione, le linee di indirizzo, le priorità di intervento e la programmazione di nuovi bandi e opportunità per i cittadini.
La seconda parte dell’incontro si struttura sotto forma di OpenLab e rappresenta un’occasione per discutere e confrontare esperienze, valutare i punti di forza e di debolezza e migliorare il dialogo con le Autorità di Gestione dei Fondi di Coesione della Regione Toscana, con l’obiettivo di creare una community di operatori vivace, in costante dialogo e delineare forme di collaborazioni e interscambio fruttuose ed efficaci per l’implementazione di azioni legate alla Politica di Coesione.

Programma e iscrizione

15.30 – 18.00 | VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI PER UN TURISMO SOSTENIBILE. L’EFFETTO REVENGE TOURISM: SFIDA ED OPPORTUNITA’
La creazione e la promozione di un’immagine unitaria e coordinata del turismo italiano rientrano tra gli obiettivi del MIT
per rilanciare un settore che ha sofferto in massima parte degli effetti della pandemia.
Il 2022 è finalmente l’anno della ripresa con un effetto “revenge tourism”: finalmente possiamo tornare a viaggiare!
Il convegno sarà l’occasione per diffondere e promuove iniziative a sostegno di progetti strategici per il miglioramento
della qualità e lo sviluppo dell’offerta dei servizi turistici e ricettivi dei territori. Interverranno gli esponenti di territori che
si sono impegnati a realizzare azioni concrete per la valorizzazione della ricchezza e della varietà delle destinazioni
turistiche italiane in un’ottica sostenibile. La sfida da affrontare è quella di promuovere la realizzazione di prodotti e
servizi turistici innovativi, all’interno di una strategia affine agli obiettivi dell’Agenda 2030.

mappa