Vuoi rimanere aggiornato
con i nostri eventi?
Puoi farlo gratuitamente!
Basta inserire la tua mail:



Tutti gli eventi


Lucca - Mostra al Museo del Fumetto 2012 Diabolik, Dago e Martin Mystère arrivano a Lucca per una "caccia al tesoro" 21-04-2012 / 31-12-2012



Diabolik, Dago e Martin Mystère arrivano a Lucca per una "caccia al tesoro"
Non è la prima volta che Lucca diventa location virtuale di una storia illustrata. Ora ci sono personaggi che ritornano e altri che arrivano per la prima volta. Così il 2012 del Museo del fumetto di Lucca si apre all'insegna delle celebrazioni. Da Diabolik a Dago, fino a Martin Mystère. Characters amati - e amabili - che troveranno in Lucca la scenografia perfetta per storie d'avventura e nuovi intrighi.

Le mostre

Da aprile (l'inaugurazione è in programma sabato 21) e fino a dicembre, al Museo del fumetto di piazza San Romano saranno visitabili sei mostre. Tutto ruota attorno a Diabolik, Dago e Martin Mystère, cui sono dedicate due esposizioni ciascuno. La prima con le migliori copertine originali (2 per ogni anno di vita), la seconda con una selezione di opere significative. Per Martin Mystère, ad esempio, saranno selezionate le tavole tratte dai numeri 100, 200 e 300 per un percorso sul rapporto tra il personaggio creato da Castelli e il colore.

I fumetti ambientati a Lucca

Da settembre 2012, invece, saranno allestite altre tre mostre sulle storie ambientate a Lucca. Una per ciascuno dei personaggi illustrati appena citati. Alcune saranno pubblicate all’interno delle serie regolari (è il caso di Dago) altre saranno raccolte o in allegati alla pubblicazione regolare o in volumi autonomi. In ogni caso, al di là di possibili accordi per la distribuzione con importanti testate nazionali (il Comune e il Muf stanno lavorando sul rapporto con 'Tv Sorrisi e Canzoni') il Museo realizzerà comunque un volume unico che raccoglierà le storie ambientate a Lucca. "Si tratta di otto episodi inediti - spiega il direttore del Muf, Angelo Nencetti - tutti collegati fra loro nella ricerca di un manoscritto segreto. Questi tre personaggi - aggiunge Nencetti - sono ottimi testimonial della città, capaci di rafforzare il binomio tra Lucca e il fumetto. Per presentare in forma moderna un percorso turistico alla scoperta della storia di Lucca, abbiamo pensato a una sorta di caccia al tesoro. Una trasposizione di un percorso che, con l'ausilio dei tre personaggi, accompagnerà il visitatore nei luoghi più segreti della città".
La storia di Dago, scritta dallo stesso Nencetti (così come tutte le altre), sarà realizzata da Robin Wood e Carlos Gomez (testi e disegni) e si racconterà pure pure di un incontro tra Giacomo Puccini e Giuseppe Verdi. I testi di Diabolik e Martin Mystère saranno firmati da Alfredo Castelli, mentre a disegnare le avventure saranno Giuseppe Palumbo (nel primo caso) e Lucio Filippucci (che per le storie del 'mistero' sarà coadiuvato da Giancarlo Alessandrini). "Da segnalare - aggiunge Nencetti - che questi fumetti saranno realizzati in 3d e adattati a tutte le piattaforme. Anche quelle digitali".

Iniziative collaterali

Il programma del Muf non si esaurisce qui. Mentre Nencetti si affanna a spiegare quanto sia importante il Comitato Lucca città del fumetto - i cui obiettivi sono ancora tutti da verificare - ecco che compaiono sul piatto altre iniziative collaterali alle mostre fin qui descritte: ci saranno incontri con gli autori al Museo; una caccia al tesoro fisica (e digitale) del "manoscritto del frate irlandese" per le strade della città; una "casa multimediale e interattiva" di Diabolik allestita al Museo del fumetto (dedicata in parte alla casa editrice Astorina) e la ricostruzione degli ambienti (tridimensionali e interattivi) di Martin Mystère.
Oltre le celebrazioni per i 50 anni di Diabolik e i 30 di Dago Martin Mystère, si potrebbe aggiungere un evento speciale dedicato all'anniversario di Spiderman. Ma per la conferma dell'Uomo ragno sarà necessario attendere ancora.

I numeri del Muf

Con la presentazione delle attività del 2012, il Muf ha presentato anche i dati relativi alle presenze degli ultimi tre anni, in costante crescita. Nel 2009 i visitatori (paganti) del Museo del fumetto sono stati 14.489. Ben 22.520 quelli del 2010 (con oltre il 55% in più rispetto all'anno precedente), mentre nel 2011 si sono registrati 23.646 visitatori.

Favilla lancia il "biglietto cumulativo" per i musei di Lucca

Il sindaco uscente Mauro Favilla, nel compiacersi per le attività del Muf e di Lucca Comics & Games "che si compensano", nel corso della presentazione delle attività del Museo del fumetto preme sulle mostre in programma a Palazzo Guinigi che, a suo dire, sta diventando la "sede museale primaria per le attività del Comune". Ma secondo il sindaco, i musei della città "non ricevono l’attenzione dovuta".
Da qui nasce l'idea: proporre biglietti cumulativi "ma diversificati, suddividendo poi il ricavato". Per Favilla è sempre più difficile mantenere aperte (e attive) strutture che promuovono la cultura. "Ma dividendo i ricavi - spiega il sindaco - sarà possibile coprire i costi del personale".
Non è tutto. Il sindaco, infatti, si spinge oltre: propone due pacchetti diversificati (uno per le 'torri', difficilmente raggiungibili dagli anziani; l'altro per le strutture museali classiche). Ma rilancia anche l'idea di portare i visitatori - forse con l'ausilio di un ascensore - al piano nobile della Torre delle Ore, "così che possano salire solo le ultime rampe di scale". E poi parla di Palazzo Guinigi, "cui saranno aggiunte altre cose". Come ad esempio un centro ristoro per visitatori e l'ingresso aperto dal giardino.
Ma quando sarà realizzato tutto questo? "Non dopo le elezioni" risponde Favilla. "Il percorso di valorizzazione inizia da subito". E così nuovi annunci si sommando ad altre promesse. Il tempo che resta, però, è davvero troppo poco.

mappa